Per quanto ci possiamo prendere cura dei nostri capelli durante le vacanze estive; il sole, la salsedine e le frequenti docce possono danneggiarli! Ecco alcuni consigli e rimedi al rientro dalle vacanze.

Cosa succede ai capelli in estate e perché

Durante le vacanze estive si arriva a passare anche molte ore sotto il sole e nell’acqua salata del mare, e a lavarsi i capelli anche più volte al giorno. I capelli di conseguenza risultano più secchi, sfibrati e a volte, senza che ce ne accorgiamo, si bruciano. Tutto questo fa si che siano meno gestibili, meno lucidi e che si spezzino e cadano.

 

Come rimediare: consigli utili

Come prima cosa scegliete uno shampoo il più possibile delicato, poi invece di usare il balsamo optate per una maschera nutriente.

Un consiglio è anche quello di usare prodotti per lo più naturali, che non abbiano ingredienti aggressivi.

Quando applicate la maschera concentratevi sulle zone da “trattare”, cioè quelle zone, per esempio le lunghezze e le punte, che sono più secche e spente.

Le radici, di solito, sono la parte più sana del capello, e se si idratano troppo potreste ottenere l’effetto contrario, soprattutto se avete i capelli grassi come me.

I secondo consiglio è quello di non usare troppo phon o piastre, e se se ne sente proprio la necessità perché magari le giornate si rinfrescano e non volete stare con i capelli bagnati, io personalmente uso un protettore per i capelli, tengo la temperatura del phon non molto alta e cerco di non avvicinarlo troppo ai capelli.
Se avete pazienza e tempo un consiglio spassionato è quello di farvi delle maschere con oli per i capelli. Gli oli migliori in questo caso sono quelli di cocco, argan, semi di lino, ricino e il burro karitè. Qui trovate quello più adatto alle vostre esigenze. Io personalmente che ho dei capelli tendenti al grasso uso ‘olio di cocco per gli impacchi.

Spero che questi consigli vi siano utili. Se avete dei rimedi personali scriveteli nei commenti!

Laura

Share: